Binocolo o monocolo: quale scegliere? Guida, differenze, fasce di prezzo

In questo articolo andremo a parlare di che cosa sia il cannocchiale detto anche monocolo e di che cosa sia il binocolo, valutando le differenze potremo capire quale sia migliore. Ma possiamo anticipare che un cannocchiale va acquistato se volessimo tenere con noi uno strumento piccolo e sempre a portata di mano. Il cannocchiale professionale è un telescopio in miniatura, che sta su una mano così come il binocolo, ma la differenza è che il monocolo o cannocchiale, come intuiremo dalla parola si utilizza con un solo occhio.

Vantaggi del cannocchiale monocolo

Il vantaggio principale di un monoculare rispetto ad un binocolo la si trova chiaramente nella dimensione ridotta. Perché se un binocolo sarà troppo pesante o ingombrante per le attività, lo potremo sostituire con un cannocchiale, che presenta dimensioni più piccole e un peso minore, ma offre lo stesso ingrandimento e qualità d’immagine. Inoltre, tramite un monoculare si potrà osservare con un solo occhio alla volta. Ma va detto che un binocolo resta la scelta migliore da fare se si trascorrono fuori lunghi periodi di tempo. Inoltre, un binocolo che abbia una messa a fuoco differente per ogni occhio è di sicuro molto costoso, mentre un cannocchiale che usa un solo occhio può essere molto più economico.

L’ingrandimento di monocoli

I monoculari hanno una potenza di ingrandimento che varia tra 15x e 60x. Per poter cambiare l’ingrandimento si devono possedere degli oculari a lunghezza fissa ma anche singoli oculari dotati di zoom. Quando andremo a osservare un’area con un cannocchiale è bene iniziare con un oculare che abbia lunghezza minima bassa. Una volta che avremo individuato cosa vogliamo osservare, basterà esaminare da vicino cambiando oculare o zoomando. Le lenti con lo zoom cambiano l’ingrandimento da un minimo di 20x ad un massimo di 60x, sono molto utili per la caccia e il birdwatching. Come anche per i binocoli però, i cannocchiali soffrono in condizioni di scarsa luminosità, dato che hanno un campo di vista ristretto. Inoltre, la qualità del cannocchiale diventa evidente quando si fa uno zoom da 45x e oltre.

Cannocchiale monocolo migliore

Esistono sul mercato un numero alto di cannocchiali che è possibile acquistare, sono comodi quelli di dimensioni medie. Ma va detto che i gusti sono una cosa soggettiva, per cui sceglieremo noi un modello piuttosto che un altro, a seconda anche delle esigenze e delle possibilità economiche.

Il posizionamento dell’oculare

Va detto che quando facciamo l’acquisto di un monocolo si deve valutare il posizionamento dell’oculare. Alcuni modelli di cannocchiale hanno una configurazione dell’oculare detta “straight-through”, cioè rende facile e veloce l’inseguimento di un determinato soggetto. Invece, ci sono altre tipologie di cannocchiali che hanno l’oculare inclinato a 45 gradi. Chi utilizza gli occhiali da vista deve fare attenzione al dato di “eye relief” fornito dal cannocchiale monocolo. Il dato di eye relief viene espresso solitamente in millimetri. Ma come per i binocoli, anche per i monocoli ci sono delle conchiglie oculari regolabili per poter essere adatto anche a chi non utilizza occhiali da vista.

Consigli per il birdwatching

Se si volesse fare del birdwatching, sapremo che si dovrà comprendere l’osservazione pura degli uccelli, che include anche l’ascolto e il riconoscimento dei canti di quest’ultimi. Il miglior monocolo consigliato per il birdwatching è quello dotato di un ingrandimento da 20x o 30x. Questo perché gli effetti della distorsione termica e la perdita di luminosità sono decisamente meno accentuati, si deve stare lontani dai monocoli che hanno un ingrandimento da 45x o oltre. Solitamente, l’obiettivo deve essere di almeno 60mm di diametro per poterci fornire un’immagine luminosa. Quelli che hanno ingrandimento maggiore e lenti di primissima qualità hanno sicuramente una qualità delle immagini superiori. Evitare quelli troppo economici, perché realizzano prodotti a basso costo con prestazioni altrettanto basse. Per acquistare un buon monocolo si devono spendere qualche centinaio di euro. Infine, per supportare il cannocchiale, ci dovremo munire di un treppiedi rigido che abbia la regolazione delle gambe.

Prezzi cannocchiali, quanto costano?

Il costo dipende da diversi fattori, ma principalmente dalla qualità ottica, quindi dal numero di ingrandimenti disponibili. Sicuramente, prima dell’acquisto, si deve valutare quale sia la nostra disponibilità economica, ma anche valutare i benefici che andremo ad ottenere dalle varie tipologie di cannocchiale a prezzo differente. Chiaramente, la qualità ottica è la prima cosa che si deve valutare nonché la prima differenza molto facile da notare. Sui monocoli a basso costo si hanno delle immagini chiare e nitide solo ad ingrandimenti bassi, quindi a 15-30x, questo  può essere positivo se non cerchiamo ingrandimenti maggiori. Inoltre, la seconda domanda da farci sarà quella in base a quale ingrandimento avremo bisogno. Deciso questo, sapremo quanto dovrà essere performante il nostro monocolo. Adesso, valuteremo la resistenza e la durata del monocolo. Sempre meglio fare l’acquisto di un prodotto che sia a prova di acqua e nebbia, anche se il prezzo aumenterà. Ma, come nel caso delle ottiche, maggiore sarà la durata e maggiore sarà anche la qualità. Infine, dobbiamo chiederci se acquistarlo a corpo dritto o angolato? Obiettivo da 65mm o da 80mm? Chiaramente un obiettivo più grande cattura più luce e i benefici si noteranno soprattutto su lunghe distanze, in situazioni di scarsa luce o per il digiscoping. Le lenti che sono da 60mm sono quelle più piccole, più leggere e facili da trasportare, quindi potremo acquistarle anche ad un prezzo inferiore. I monocoli angolari sono più cari.

Conclusioni

Infine, siamo giunti alle conclusioni. Dopo aver constato che esistono tanti modelli di monocoli sul mercato, si potrà dire che l’acquisto del prossimo monocolo deve essere comunque impegnativo. Vi abbiamo fornito le linee guida che abbiamo trovato quindi ora potrete restringere il campo dei modelli preferiti e adatti alle nostre esigenze. Se conosciamo il budget da dedicare al nostro prossimo acquisto, avremo già fatto un grosso passo in avanti. La scelta dipende soprattutto dall’uso che faremo del cannocchiale e dalle condizioni meteorologiche che dovremo affrontare. Certamente non potremo portare in determinate situazioni il nostro monocolo, questo perché è limitato solo per alcuni utilizzi, rispetto a un binocolo che sia professionale.

Appassionata della lettura e dell’arte. Amante della scrittura. Scrivo dai periodi delle medie, ma dopo il liceo ho iniziato a perfezionarmi. Ho collaborato con qualche casa editrice, due pubblicazioni certificate e molte altre in self.  Da sempre ho creduto nella passione per la scrittura degli articoli. Sono felice di poter scrivere articoli su più temi.

Back to top
menu
binocolitelescopieottica.it