Migliori binocoli a infrarossi: quali scegliere e come funzionano? Modelli, prezzi, recensioni

I binocoli sono anche adatti per essere utilizzati al buio, quindi, ci sono delle apposite tecnologie e dei supporti che permettono di vedere quando la luce è assente. Tra questi dispositivi, quelli che oggi vanno per la maggiore, sono i binocoli a infrarossi. In questo articolo andremo a capire caratteristiche e cose da valutare per l’acquisto di un binocolo a infrarossi.

Caratteristiche del binocolo a infrarossi

Il binocolo a infrarossi ci consente di riconoscere in assenza di luce le fonti di calore, quindi potremo vedere anche dentro a una stanza totalmente buia se ci sia un’altra persona. Si tratta di tecnologie molto utili anche a livello di sicurezza. Adesso, andremo a vedere come sono fatti e quali sono le principali caratteristiche.

La composizione

Questo è il primo elemento che ci dà informazioni su tutti i binocoli a infrarossi. La composizione deve essere omogenea e resistente in ogni parte. Questi aspetti sono quelli che determinano il valore complessivo dello strumento in questione. Questo è dovuto alla struttura esterna, che deve, per forza di cose, garantire di non subire dei danni nel caso dovesse cadere o sbattere da qualche parte.

Le lenti

Le lenti sono una delle parti decisamente più importanti per quanto riguarda il binocolo a infrarossi. Quando si osserva un binocoli, ci dobbiamo assicurare che essi siano di qualità ottima e che la loro regolazione sia fatta nel modo giusto. Altrimenti ci troveremo tra le mani un prodotto che non è al massimo delle performance. Inoltre, anche un semplice dettaglio, che sarà fuori dai parametri specifici, metterà a rischio il funzionamento dei binocoli a infrarossi.

Le dimensioni

Le dimensioni giocano un ruolo fondamentale nella tenuta dello strumento, che deve essere proporzionato alle mani ma anche alla presa complessiva che si possiede. Un modello troppo piccolo o troppo grande, alla fine renderà difficoltoso l’utilizzo di questo strumento con le grandi probabilità che esso finisca per cadere di mano con una certa frequenza. Inoltre, quando si andranno a valutare le dimensioni, l’aspetto della maneggevolezza non sarà il solo da valutare, ma anche la larghezza dei binocoli a infrarossi è un fattore importante. Perché devono aderire in maniera perfetta alle linee del proprio viso.

Come scegliere i binocoli a infrarossi

Quando faremo la scelta di un binocolo a infrarossi, dopo aver valutato le caratteristiche, dobbiamo capire quali sono le nostre esigenze e, dunque, per cosa lo andremo a utilizzare. Vediamo una lista di cose da tenere in considerazione.

Valutare in basse alle esigenze

La prima cosa che dobbiamo capire è quali sono le nostre esigenze. Sulla base di questo si andranno ad eliminare tutti i modelli dove le caratteristiche e le funzioni non si adattano a quello che dovrà essere il proprio utilizzo.

Valutare i materiali

Una delle cose che abbiamo imparato è che è importantissima la struttura generale e il modo in cui vengono composti i binocoli a infrarossi. Da questo si potrà capire che non potremo scegliere dei prodotti che siano realizzati utilizzando dei materiali scadenti. Quindi, potremo valutare un altro fattore che ci porterà a un campo molto ristretto nella scelta, ovvero il prezzo.

Valutare il prezzo dei binocoli a infrarossi

Il costo è quello che ci farà capire subito quale sia veramente il prodotto migliore a disposizione per le proprie esigenze. I prodotti migliori sono quelli che possiedono il costo più elevato tra quelli che sono rimasti.

Binocoli per la visione notturna: le generazioni

I binocoli per la visione notturna si suddividono in binocoli di prima, seconda, terza o quarta generazione. Adesso andremo a vedere in breve il dettaglio:

  • Binocoli per visione notturna di prima generazione, sono i più diffusi per l’utilizzo amatoriale e in generale sono quelli più comprati e si possono considerare come dei binocoli di fascia media o bassa (a seconda del prezzo). Anche i binocoli di prima generazione, possono amplificare comunque sia la luce migliaia di volte e ci consentono di vedere chiaramente al buio. Come vantaggio c’è quello di poter vantare un prezzo abbordabile.
  • Binocoli per visione notturna di seconda, terza e quarta generazione. Partendo dai binocoli di seconda generazione fino ad arrivare a quelli di quarta generazione, potremo dire che sono quelli più costosi e vengono utilizzati soprattutto in ambito professionale, come per le dalle forze dell’ordine, da militari, da documentaristi. La vera e principale differenza tra un binocolo notturno di prima generazione e uno di seconda, terza o quarta generazione sta nella piastra, denominata MCP, che è composta da milioni di piccoli tubi di vetro che sono posti in parallelo. Questa piastra si rivela essere un vero amplificatore di elettroni ed è posta di solito dietro il fotocatodo.

Conclusioni

Per cui, dopo aver valutato tutte queste cose, potremo dire che una scelta relativa ad un binocolo per la visione notturna deve vertere essenzialmente su un tipo di infrarossi come quelli descritti. Comunque sia ci sono molti modelli di binocoli per la visione notturna, come ad esempio quelli termici. Ma, quelli termici, necessitano di calore affinché possano funzionare a modo e si rivelano dunque utili solo per il birdwatching e la caccia, particolarmente per individuare gli animali nell’oscurità. I binocoli e i visori notturni si differenziano anche per la loro forma, perché esistono anche i monocoli, che si possono indossare davanti all’occhio o anche sopra la testa mettendo un elmetto.

Ma non solo, esistono anche delle torce elettriche che emettono dei raggi di luce all’infrarosso e che vanno utilizzate in combinazione con dei dispositivi adatti per la visione notturna all’infrarosso. Ma, proprio come i binocoli che abbiamo descritto, anche le torce servono per rendere ancora più chiara l’immagine, soprattutto per quegli oggetti su piccola o media distanza. In conclusione, potremo dire che fare la scelta del migliore tra i binocoli a infrarossi non è poi molto complessa, dato che basterà seguire i consigli che abbiamo descritto nel nostro articolo, seguendo i pochi passaggi che servono per capire quale sia il prodotto ideale. Come in tutte le cose che hanno un funzionamento ricercato, dunque che necessitano di un certo tipo di tecnologia, la qualità generale è un elemento importante che non potremo lasciare al caso.

Appassionata della lettura e dell’arte. Amante della scrittura. Scrivo dai periodi delle medie, ma dopo il liceo ho iniziato a perfezionarmi. Ho collaborato con qualche casa editrice, due pubblicazioni certificate e molte altre in self.  Da sempre ho creduto nella passione per la scrittura degli articoli. Sono felice di poter scrivere articoli su più temi.

Back to top
menu
binocolitelescopieottica.it